12 settembre 2018 redazionebis

Un’impresa Cooperativa per rispondere ai bisogni e ai desidi della Comunità di Milo: al via i lavori di co-progettazione

 

Nel Febbraio 2018 il Comune di Milo, un comune del Parco dell’Etna di 1.048 abitanti, ha affidato un incarico di “consulenza per l’impostazione di una strategia di accesso ai finanziamenti europei” a CeSDA, Centro Studi Diritto Amministrativo che dal 2016 offre alle Pubbliche Amministrazioni percorsi di sviluppo integrato e sostenibile dei territori e l’accompagnamento all’utilizzo degli strumenti europei di finanziamento per la realizzazione di tali percorsi.
Il 22 Giugno 2018 sono stati realizzati a Milo i Cantieri di In-Patto. I Cantieri si configurano come giornate strutturate di lavoro che hanno l’obiettivo di in-formare la cittadinanza, – su temi quali: opportunità di finanziamento per le imprese, le P.A. e i territori, Territori e Comunità Intelligenti – Tecnologie per l’innovazione sociale e l’innovazione nelle imprese, Tecnologie civiche e nuovi modelli di gestione dei beni comuni -, e di arrivare alla formulazione partecipata di idee di progetto, capaci di rispondere ai bisogni reali del territorio, sulle quali attivare percorsi di europrogettazione.
E’ in questo contesto che è nata (passeggiando tra i vigneti storici di Milo) l’idea di creare una Cooperativa di Comunità quale strumento per rispondere ai bisogni del territorio emersi e analizzati nell’ambito dei Cantieri di In-patto.

Nata l’idea bisognava però analizzarne la fattibilità prima di proporla al territorio; così è stato avviato un percorso di studio sulle cooperative di comunità che si è strutturato in tre momenti:

1- Studio e Analisi di tutto il materiale specialistico disponibile
2- Studio e Analisi di prefattibilità dell’idea imprenditoriale “Cooperativa di Comunità” per il Territorio di Milo
3- Condivisione dell’idea e del percorso ipotizzato con il Sindaco di Milo e organizzazione dell’evento “Assemblea di Comunità” dal titolo “Milo: quali strumenti per rispondere ai bisogni del territorio?”. Nel corso della prima Assemblea di Comunità di Milo sono stati presentati gli esiti dello studio di prefattibilità realizzato

La prima Assemblea di Comunità di Milo si è svolta il 22 Agosto ’18 e all’unanimità i partecipanti (una cinquantina di soggetti tra P.A., Piccoli Produttori, Imprese, Associazioni, Cittadini, Pro Loco, Enti di rappresentanza quali Ente Parco Etna, Consorzio dei Vini dell’Etna, etc) si sono espressi favorevolmente all’idea di costituire la Cooperativa di Comunità di Milo.
Nel corso della prima Assemblea di Comunità di Milo è stato avviato un ragionamento condiviso su quello che potrebbe essere la base del modello di business della Cooperativa di Comunità di Milo.

Il modello ipotizzato (Cooperativa di Comunità di Produzione Lavoro) nasce dall’incrocio di due elementi:
– bisogni e desiderata del territorio/risposte possibili in termini di prodotti e servizi offerti dalla Cooperativa di Comunità di Milo/ analisi degli elementi di mutualità prevalenti
– analisi dei modelli vincenti di Cooperative di Comunità esistenti (e in crescita).

A partire da oggi, il team avvierà i lavori di co-progettazione per concretizzare quanto discusso negli incontri avvenuti nei giorni scorsa.

Vi terremo aggiornati, intanto buon lavoro e in bocca al lupo a noi!

, , , , , , , ,
Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close